Impermeabilizzanti a base cementizia

IPA DS ELASTIK

Rivestimento impermeabilizzante, bicomponente, a base di leganti cementizi, inerti selezionati a grana fine, additivi speciali e polimeri sintetici in dispersione acquosa.

LeggiLEGGICARATTERISTICHE
Miscelando i due componenti si ottiene un impasto facilmente applicabile, anche in verticale fino a 2 mm di spessore, in una sola mano. Grazie all’elevato contenuto di resine sintetiche e alla loro qualità, lo strato indurito di IPA DS ELASTIK si mantiene stabilmente elastico, in tutte le condizioni ambientali e totalmente impermeabile all’acqua, fino alla pressione positiva di 1,5 atm.
E' in grado di proteggere, la superificie sul quale è stato applicato, dall’aggressione chimica di sali disgelanti, solfati, cloruri e anidride carbonica. L’IPA DS ELASTIK aderisce perfettamente a tutte le superfici in calcestruzzo, muratura, ceramica e marmo, purché solide ed adeguatamente pulite.
Certificati di prova: TÜV Süd 385174-1+2+3 / DiBt Z-59.12.285

LeggiLEGGIAPPLICAZIONI
Impermeabilizzazione e protezione di strutture in calcestruzzo, intonaci, massetti cementizi.
Alcuni esempi di applicazione:
• Impermeabilizzazione di muri controterra o manufatti in calcestruzzo da interrare.
• Rasatura elastica di strutture in calcestruzzo con sezioni sottili anche soggette a piccole deformazioni sotto carico (es. pannelli prefabbricati).
• Protezione, dalla penetrazione dell’anidride carbonica, di pile ed impalcati in calcestruzzo, di viadotti stradali e ferroviari e di strutture che presentano uno spessore di copriferro inadeguato.
• Protezione di superfici in calcestruzzo che possono venire a contatto con acqua di mare, sali come il cloruro di sodio e di calcio ed sali solfatici.
• Impermeabilizzazione di vasche in calcestruzzo per il contenimento delle acque.
• Protezione di intonaci o calcestruzzi che presentano delle fessurazioni causate da fenomeni di ritiro, contro la penetrazione dell’acqua e degli agenti aggressivi presenti nell’atmosfera.

LeggiLEGGIDATI TECNICI

Composizione

cementi e resine sintetiche
Colore grigio chiaro o bianco 
Rapporto dell'impasto 7 : 3
Adesione al calcestruzzo (n/mm²) dopo 28 gg. a +23°c e 50% -1,3 n/mm²
Allungamento din 53504 (modif.)  dopo 28 gg. a +23°c e 50% u.r. (% a 30 %
Capacita' di copertura delle lesioni fino a 0,5 mm
Resistenza a flessotrazione fino a 1,25 n/mm²
Permeabilita' a vapore ì-) ca. 300
Tempo di lavorazione ca. 1 ora (a seconda della temperatura)
Impermeabilita' all'acqua fino alla pressione positiva di 1,5 atmosfere
Consumo 2,5-4 kg/m² a seconda dell' applicazione
Strato minimo 1,5 mm
Durata 6 mesi (polvere), 12 mesi (liquido) con stoccaggio idoneo
Stoccaggio lo stoccaggio deve essere effettuato nelle confezioni originali integre, in locali asciutti.
temperatura di stoccaggio da +5 °C a +30 °C
Confezione 30 kg (21 kg + 9 kg)


LeggiLEGGIISTRUZIONI PER L'IMPIEGO

PREPARAZIONE DEL SOTTOFONDO
Per la protezione e l’impermeabilizzazione di strutture ed elementi in calcestruzzo (es. pile e travi di viadotti stradali e ferroviari, torri di raffreddamento, camini, sottopassi, muri controterra, strutture a contatto con acqua marina, vasche, piscine, canali, paramenti di dighe, pilastri, frontalini di balconi, fasce marcapiano ecc.). La superficie da trattare deve essere solida e perfettamente pulita. Rimuovere le parti friabili e le eventuali tracce di polvere, grassi e oli disarmanti mediante sabbiatura o lavaggio con acqua in pressione.
Qualora le strutture da impermeabilizzare e proteggere con IPA DS ELASTIK fossero degradate, procedere alla rimozione delle parti danneggiate mediante demolizione manuale o meccanica, oppure utilizzando una procedura di idrodemolizione o idroscarifica. Queste due ultime tecniche, che prevedono l’utilizzo di acqua in forte pressione sono particolarmente consigliate in quanto i ferri di armatura non vengono danneggiati e le strutture non sono sottoposte a vibrazioni che possono indurre microfessurazioni nel calcestruzzo adiacente. Dopo aver asportato completamente la ruggine con sabbiatura, procedere al ripristino con malte preconfezionate .
Le superfici assorbenti da trattare devono essere preventivamente inumidite con acqua.

In particolare per l’impermeabilizzazione di terrazzi, balconi e piscine:
• MASSETTO CEMENTIZIO: le fessure di assestamento, da ritiro plastico o igrometrico devono essere preventivamente sigillate
• PAVIMENTI ESISTENTI: i pavimenti ed i rivestimenti esistenti in ceramica, gres, cotto, ecc. devono essere ben aderenti al supporto ed esenti da sostanze che possono compromettere l’adesione, come grassi, oli, cere, vernici, ecc.
• INTONACI: gli intonaci cementizi devono essere adeguatamente stagionati (7 gg per cm di spessore), aderenti al supporto, resistenti e privi di polvere o vernici di ogni tipo. Inumidire preventivamente con acqua le superfici assorbenti da trattare.

PREPARAZIONE DELLA MALTA
Versare il componente B (liquido) in idoneo recipiente pulito; aggiungere, quindi, lentamente, mescolando meccanicamente, il componente A (polvere). Mescolare accuratamente IPA DS ELASTIK per qualche minuto, avendo cura di asportare dalle pareti e dal fondo del recipiente la polvere non perfettamente amalgamata. La miscelazione dovrà protrarsi fino a completa omogeneità dell’impasto. Utilizzare per questa operazione un agitatore meccanico a basso numero di giri per evitare un eccessivo inglobamento di aria. Evitare di preparare l’impasto manualmente.

APPLICAZIONE DELLA MALTA
Il prodotto miscelato, va posto in opera entro 60 minuti dalla miscelazione. Effettuare, sulla superficie preparata, una rasatura a zero di IPA DS ELASTIK, impiegando una spatola liscia e, quindi, stendere sul primo strato fresco una seconda mano, in modo tale da avere uno spessore finale non inferiore a 2 mm circa. Dopo l’applicazione del IPA DS ELASTIK attendere almeno 5 gg di stagionatura prima di posare la ceramica. In buone condizioni climatiche e di temperatura, su supporto asciutto, tale periodo può essere opportunamente ridotto fino a 24 ore. L' applicazione di IPA DS ELASTIK a spruzzo con una intonacatrice dotata di lancia per rasature, può essere effettuata in uno spessore minimo non inferiore a 2 mm circa. Qualora fosse richiesto uno spessore maggiore, IPA DS ELASTIK deve essere applicato in più mani. L’operazione di sovrapplicazione deve essere effettuata quando lo strato precedente è asciutto (dopo 4-5 ore).
Nel caso in cui IPA DS ELASTIK sia utilizzato per la protezione di pile ed impalcati di ponti, sottopassi ferroviari, facciate di edifici, ecc., lo stesso potrà essere verniciato con prodotti a base di resine acriliche in dispersione acquosa.

NOTE IMPORTANTI:
• Non utilizzare IPA DS ELASTIK per rivestimenti di spessore elevato (maggiori di 2 mm per mano).
• Non applicare IPA DS ELASTIK a temperatura inferiore a +5°C. • Non aggiungere a IPA DS ELASTIK cemento, inerti o acqua.
• Proteggere dalla pioggia o da venute d’acqua accidentali nelle prime 24 ore dalla posa.
• Per terrazze o coperture di grandi superfici, qualora IPA DS ELASTIK venga lasciato a vista, si devono prevedere dei camini di rilascio del vapore opportunamente dislocati in funzione dell’umidità presente nel sottofondo (indicativamente ogni 20-25 mq).
Questo accorgimento si rende indispensabile quando la posa del IPA DS ELASTIK viene realizzata su sottofondi particolarmente assorbenti che trattengono l’umidità, quali massetti alleggeriti con polistirolo o argilla espansa.


LeggiLEGGINORME DA OSSERVARE
Nessun accorgimento particolare deve essere adottato con temperature vicine a +20°C. Nella stagione calda è opportuno non esporre, prima dell’utilizzo, il materiale al sole (polvere e liquido).
Dopo l’applicazione, in condizioni di clima particolarmente secco, caldo o ventilato è consigliabile proteggere la superficie dall’evaporazione rapida con teli.
IPA DS ELASTIK, è di per sé molto resistente alle aggressioni chimiche, come documentato dalle prove di seguito descritte e protegge efficacemente il calcestruzzo dalla carbonatazione e, quindi, i ferri di armatura dalla conseguente corrosione. IPA DS ELASTIK protegge efficacemente il calcestruzzo impedendo al sale di svolgere la sua azione aggressiva e distruttiva nei confronti del conglomerato.

Pulizia: A causa dell’elevata adesione di IPA DS ELASTIK, anche su metallo, si consiglia di lavare gli attrezzi da lavoro con acqua prima che la malta faccia presa. Dopo l’indurimento la pulizia può essere fatta solo meccanicamente.
Detersione e smaltimento: Gli attrezzi da lavoro vanno detersi con acqua pulita. Gli imballaggi, i resti di materiale ed anche i contenitori di mescola, devono essere smaltiti secondo le modalità prescritte dall’autorità.
Codice di smaltimento della malta indurita: LAGA-Nr. 314 09 EWC-Nr. 17 01 01

Consigli sulla sicurezza: Durante la fase lavorativa si prega di indossare abbigliamento di protezione, occhiali e guanti.
Non fumare, bere o mangiare durante la lavorazione
Evitare formazione di polvere. In caso di contatto con la pelle o di spruzzi negli occhi, sciacquare immediatamente con acqua pulita per almeno 15 minuti.
Si consiglia di tenere a portata di mano una bottiglia contenente soluzione sterile per il risciacquo oculare.
Successivamente consultare un oculista. Si consiglia di osservare attentamente le schede dati di sicurezza relative all’impiego del materiale.

LeggiLEGGIGARANZIA
I prodotti sono fabbricati con le migliori materie prime reperibili sul mercato per ottenere un prodotto di alta qualità. La nostra garanzia riguarda la qualità del prodotto e non le applicazioni che sono al di fuori del nostro controllo. Le informazioni contenute nella presente sono basate sulle nostre conoscenze ed esperienze attuali. Non possono comunque implicare una garanzia, né una responsabilità da parte nostra circa l'utilizzo dei nostri prodotti non essendo le condizioni di impiego sotto il nostro controllo. Il Cliente è inoltre tenuto a verificare che la presente scheda e gli eventuali valori riportati siano validi per la partita di prodotto di suo interesse e non siano superati in quanto sostituiti da edizioni successive e/o nuove formulazioni del prodotto. Nel dubbio contattare preventivamente il nostro Ufficio Tecnico.

     

Richiedi informazioni:

 
 
 
 
   
 
 


Mibo S.r.l. - Società Unipersonale - Sede legale e Magazzino: Via Chiavegoni, 11 - 36040 Brendola (VI) Italy
Tel/Fax: +39 0444 569182 - edilizia-meccanica@mibosrl.it - P.Iva: 01619760240 - Cookie Policy